Accordo Quadro USR - Università Mediterranea

Oggetto: Accordo Quadro U.S.R. Calabria-Università Mediterranea-Sperimentazione percorsi ASL (L. 107/15 commi 33 a 43)
Si rende noto che il giorno 24 del mese di maggio 2016, presso la sede dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, è stato sottoscritto un Accordo Quadro tra Miur - Ufficio scolastico Regionale per la Calabria e Università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria, rappresentati dal Direttore Generale, ing. Diego Bouchè e dal Magnifico Rettore, prof. Pasquale Catanoso. Il percorso sperimentale richiamato nell’accordo, è indirizzato a tutte le istituzioni scolastiche di secondo grado della Provincia di Reggio Calabria, con l’impegno delle parti di estenderlo, nell’anno scolastico 2017/18, a tutte le Scuole secondarie superiori della Regione Calabria, con il coinvolgimento dell’Università della Calabria di Cosenza e l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro. Il protocollo, rientra nei dettati normativi dell’articolo 4 del d.lgs. 77/2005 e della legge 107/2015 che, nei commi dal 33 al 43 dell’articolo 1, sistematizza l’alternanza scuola lavoro dall’a.s.2015-2016 nel secondo ciclo di istruzione, attraverso:

  1. la previsione di percorsi obbligatori di alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado, con una differente durata complessiva rispetto agli ordinamenti;
  2. almeno 400 ore negli istituti tecnici e professionali e almeno 200 ore nei licei, da inserire nel Piano triennale dell’offerta formativa, offrendo, agli studenti, la possibilità di “apprendere facendo”, attraverso uno specifico percorso formativo progettato e attuato dall'istituzione scolastica in convenzione con enti privati e pubblici (quindi anche le Università). .

Il fine dell’accordo è quello di progettare, sostenere e monitorare percorsi formativi integrati scuola-università; nello stesso è, infatti, previsto che le istituzioni scolastiche di secondo grado della Provincia di Reggio e l’Università Mediterranea possano pianificare (Art. 1 A.Q.):
1. seminari formativi congiunti, indirizzati al personale docente delle scuole partner e tenuti da professori della Mediterranea;
2. attività formative da svolgere nelle Scuole, nelle modalità di impresa formativa simulata, gestita congiuntamente con i docenti delle Scuole stesse (l’impresa formativa simulata che dovrà essere inserita nella programmazione del Consiglio di classe rappresenta uno strumento utile per aiutare i giovani ad acquisire lo spirito di iniziativa e di imprenditorialità con gli strumenti cognitivi di base in campo legislativo, economico, finanziario, scientifico, rivelandosi utile in tutti gli indirizzi di studi, se si considera come strumento di orientamento delle scelte degli studenti);
3. attività formativa svolta nei laboratori della Mediterranea, individuati in relazione alla specificità dei percorsi scolastici.
L’art. 4 dell’ A.Q., prevede, altresì, che l’Università Mediterranea garantisca, agli studenti delle scuole aderenti alla rete, il servizio di trasporto gratuito per il raggiungimento della sede MIUR.AOODRCAL.Registro Ufficiale(U).0009035.01-06-2016 universitaria, il sostegno finanziario di eventuali stage o viaggi di studio (vitto, alloggio e trasporto) presso aziende nazionali ed internazionali, con cui intrattiene un rapporto convenzionale.
Per un maggiore approfondimento, si rimanda alla lettura integrale degli allegati documenti:

  • Accordo Quadro- Allegato 1 (Fasi Operative).

Si precisa che le delibere degli organi collegiali potranno essere acquisite anche successivamente; le scuole interessate potranno, intanto, registrarsi, entro e non oltre giorno 08/06/16, utilizzando il seguente indirizzo web: www.mediterraneainrete.it.
Nel sensibilizzare i dirigenti scolastici a cogliere tale opportunità, preciso che il Decreto legislativo n. 435 del 16 giugno 2015, all'articolo 39, assegna agli Uffici Scolastici Regionali il monitoraggio dell'andamento e delle ricadute delle attività progettuali relative all'alternanza scuola lavoro con il compito di predisporre, con cadenza semestrale, un rapporto sintetico sulle attività e, per ciascun progetto, un report.

F.to Il Direttore Regionale
Diego Bouché
Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell’art. 3, comma 2 del D. L.vo n° 39/93